Nocerina, Morgia e Battisti: "Finalmente non saremo noi la sola corazzata. Mercato? E' inopportuno..."

di Marco Esposito
articolo letto 382 volte
Antonio D'Acunzi
Antonio D'Acunzi

Conferenza stampa alla vigilia del big match tra Nocerina e Vibonese, in programma domani (ore 15) al San Francesco, in cui sono stati protagonisti il tecnico e il direttore sportivo dei rossoneri.

Il trainer della Nocerina Massimo Morgia ha dichiarato di volere una squadra propositiva e che abbia maggiore convinzione: “Paghiamo eccessivamente certe nostre mancanze, a partire dal fatto che concretizziamo ben poco rispetto alle tante occasioni che creiamo. Questo dicono i numeri. Evidentemente per realizzare più gol dobbiamo creare ancora più palle-gol. Ma soprattutto dobbiamo portare al tiro più calciatori, visto che al momento, nelle gare ufficiali, i nostri gol sono stati segnati solo da Russo e Cavallaro. Ho il timore che i calciatori sentano forse una paura di non riuscire a fare tanti risultati positivi di fila. Domenica a Palmi ci siamo abbassati in maniera spropositata nel finale e non dobbiamo snaturarci rispetto all’atteggiamento su cui lavoriamo in settimana; voglio una squadra propositiva anche quando è in vantaggio, senza il terrore di difendere a oltranza il risultato. Con la Vibonese è presto per parlare di scontro diretto. So però che è una partita importante come le altre, considerando il fatto che abbiamo l’intenzione di lottare per il vertice, così come mi è capitato in piazze diverse in Serie D negli ultimi anni. Per quanto riguarda i nostri prossimi avversari, credo che abbiano una rosa ancora più forte della nostra, con un allenatore che ha sempre fatto categorie superiori fino alla Serie B. Finalmente non saremo noi la corazzata del girone, così l’attenzione delle altre squadre sarà massima anche la Vibonese. Per me sarà una verifica, magari sarebbe stato meglio per noi farla in altre condizioni fisiche e mentali, ma quello che ho chiesto ai ragazzi è una Nocerina votata a cercare il gol, la vittoria, gli scambi veloci, il possesso palla e il bel gioco”.

Il diesse dei molossi Alessandro Battisti ha poi parlato di un eventuale intervento sul mercato: “Non credo sia opportuno già parlare di aggiustamenti sul mercato, anche perché al momento si può operare solo nell’ambito degli svincolati. La nostra rosa risulta incompleta solo perché non abbiamo molti calciatori “over” e tra questi ci è stato anche impossibile impiegare uno come Liccardi, che ti permette di variare il tema del gioco offensivo e rappresenta un’alternativa importante. Ad ogni modo, dirigenza e tecnico non si fanno condizionare dai numeri finora collezionati. Sappiamo di essere una squadra forte, che ha pregi e difetti, ma che lotterà fino alla fine per la vittoria del campionato”.

ria del campionato.


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI